Una Luciana Mosconi da applausi mette paura alla Real Sebastiani. E adesso playoff contro Ragusa

Applausi veri per la Luciana Mosconi Ancona che termina la regular season al già annunciato 5°posto e con una sconfitta interna mai così indolore. I biancoverdi in formazione rimaneggiata, fuori Quarisa e Anibaldi e privi anche del loro condottiero Piero Coen, costretto al forfait causa positività al Covid19, arrivano vicinissimi ad interrompere la lunga striscia vincente della Real Sebastiani Rieti. Un k.o che arriva dopo un tempo supplementare e con la tripla della vittoria di Centanni che si spegne sul ferro facendo tirare un grossissimo sospiro di sollievo ai laziali di coach Finelli che dopo lo spavento si ritrovano al 2°posto in classifica finale. Un finale di stagione regolare che conferma la fiducia ai dorici attesi ora dal primo turno di postseason contro la Virtus Kleb Ragusa arrivata al 4°posto nel Girone D.

L’ultimo atto di regular season vede una bella Luciana Mosconi tenere in scacco il quotato avversario che è apparso macchinoso e a tratti arrugginito nonostante in possesso di un organico chilometrico come mai nessun altra squadra in questa categoria. Coach Emanuele Pancotto, chiamato a sostituire l’assente Coen, ha gestito alla perfezione i suoi effettivi concedendo spazio anche al baby classe 2005 Niccolò Piccionne e gestendo con il bilancino minuti e risorse della squadra in vista del periodo decisivo dell’intera stagione. Una Luciana Mosconi priva dalle ossessioni di classifica e che ha giocato alla pari contro una Real Sebastiani che era obbligata al successo per chiudere seconda. Ma a tratti è sembrata la squadra di casa ad avere più motivazioni con i sabini costretti a rincorrere per lunghi tratti.

Ancona parte bene e con quattro triple nel primo quarto chiude avanti al 10′ 23-19. Rieti si avvicina a -1 a inizio di seconda frazione ma i locali hanno un buon feeling con il canestro avversario e ripartono toccando il +8 (36-24) grazie a un eccellente Giombini e a un paio di tiri da tre di Panzini. Czoska chiudeva i conti del primo tempo con i bianconeroverdi avanti 39-32 alla pausa lunga. Rieti alza i colpi a inizio di ripresa. Minoli colpito accidentalmente al volto da Loschi esce sanguinando dal naso. Giombini e Cacace rispondono a un buon inizio di quarto di Maganza e la Luciana Mosconi è 47-38. Ghersetti e Contento riportano Rieti a -3 (48-45) ma Ancona non ha per niente voglia di mollare e si riporta avanti 51-46. Sul finire del terzo quarto c’è l’esordio di Niccolò Piccionne (gioiellino classe 2005 dell’Under 17 del CAB Stamura) e Pancotto presenta un quintetto imbottito di under con Minoli a fare da chioccia. Rieti ne approfitta e chiude in parità il terzo quarto (53-53)  firmando il sorpasso a inizio dell’ultimo. Le triple di Ghersetti e Dieng portano avanti la Real Sebastiani che a 5′ dalla fine tocca il suo massimo vantaggio (60-69). Pancotto ributta nella mischia i suoi primi violini e la musica torna a essere una sinfonia dorica. I liberi di Centanni, la tripla di Cacace e il tapin di Giombini riportano i padroni di casa a contatto (67-69). A -46″ dalla fine arriva la parità a quota 71 con il 2/2 di Centanni. Contento segna da tre a -26″ ma Pozzetti risponde dall’angolo a -20″. L’ultimo assalto dei regolamentari è dei sabini ma l’errore di Loschi manda tutti all’overtime (74-74). Nel supplementare Contento porta avanti gli ospiti che arrivano al +3 (75-78) con Loschi. A -2’40” c’è il 2/2 di Giombini e dopo una serie di errori su entrambi i lati del campo ci sono i liberi di Centanni che portano avanti Ancona a -1’04” (79-78). Loschi lasciato solo in area riporta avanti Rieti, Centanni sbaglia e nella lotta a rimbalzo Aguzzoli non afferra il pallone strappato via da Piazza. A -8″ dalla fine c’è il fallo sullo stesso Piazza che fa 1/2 per il +3 laziale  a -8″. L’ultimo tiro è della Luciana Mosconi con Centanni in isolamento che si prende un tiro frontale rigettato lateralmente dal ferro. Sarebbe stato il tiro di una grande vittoria rimane un tentativo che avrebbe coronato una comunque grandissima stagione regolare. Rieti festeggia ma neanche troppo dopo una partita dove non ha avuto certo l’atteggiamento da playoff. La Luciana Mosconi sorride e guarda già alla serie contro Ragusa.

Luciana Mosconi Ancona – Real Sebastiani Rieti 79-81 (23-19, 16-13, 14-21, 21-21, 5-7)
Luciana Mosconi Ancona: Yannick Giombini 20 (6/9, 2/7), Simone Centanni 17 (2/4, 2/8), Lorenzo Panzini 10 (0/0, 3/6), Alberto Cacace 10 (0/2, 2/3), Tommaso Minoli 9 (3/6, 1/4), Simone Pozzetti 7 (1/4, 1/4), Nikodem Czoska 6 (3/3, 0/2), Thomas Aguzzoli 0 (0/0, 0/1), Niccolò Piccionne 0 (0/0, 0/1), Andrea Quarisa 0 (0/0, 0/0), Mohamed Regai 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 18 – Rimbalzi: 41 12 + 29 (Yannick Giombini 13) – Assist: 17 (Simone CentanniTommaso Minoli 4)
Real Sebastiani RietiMario jose Ghersetti 15 (4/6, 2/5), Marco Contento 13 (4/4, 1/8), Federico Loschi 12 (3/3, 2/9), Nicolas manuel Stanic 8 (1/8, 2/3), Lorenzo Piccin 8 (3/3, 0/1), Omar Dieng 8 (1/2, 2/3), Marco Maganza 6 (2/3, 0/0), Alessandro Piazza 6 (1/2, 1/4), Klaudio Ndoja 5 (1/3, 1/5), Zdravko Okiljevic 0 (0/0, 0/0), Roman Tchintcharauli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 11 – Rimbalzi: 25 4 + 21 (Mario jose GhersettiNicolas manuel Stanic 4) – Assist: 15 (Alessandro Piazza 7)

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.