Luciana Mosconi per l’esordio in Supercoppa arriva la Sutor.

L’ultima partita ufficiale è datata 23 febbraio 2020 nella sfortunata trasferta di Senigallia,  per trovare quella in casa bisogna addirittura arrivare a una settimana prima con la vittoria contro P.S.Elpidio. Sono passati quasi 8 mesi nel frattempo il mondo è cambiato lasciando tuttora in piedi mille incognite. La Luciana Mosconi prova a ripartire in una gara resa vera dai crismi dei due punti in palio. Per il campionato c’è da attendere ancora un mese, e allora arriva la “Supercoppa Centenario”, manifestazione tutta nuova di LNP nata per traghettare le squadre da questo precampionato autunnale al campionato vero e proprio.

La Luciana Mosconi debutterà in un Palarossini i cui ingressi resteranno sigillati a seguito delle restrizioni vigenti per il contenimento del contagio del covid19. Peccato perchè sarebbe stata una gran bella occasione per permettere ai tifosi di scoprire la nuova squadra di Stefano Rajola opposta alla Sutor Montegranaro nel match che inaugurerà il girone H di Supercoppa. Raggruppamento completato da Aurora Jesi e Pallacanestro Senigallia che i dorici affronteranno nei prossimi due turni.

Il primo match di Supercoppa coincide con  la seconda uscita della Luciana Mosconi dopo l’amichevole di tre giorni fa contro Civitanova. La squadra di Rajola sta mettendo giorno dopo giorno sempre più benzina nel suo motore e sta incamerando sicurezza e coscienza tattica. La sfida contro la Sutor funge da classica cartina tornasole per prendere atto dello stato di avanzamento dei lavori in casa dorica dopo tre settimane di allenamenti facendo dunque i conti con lo stato fisico che non può essere ovviamente dei migliori e un bagaglio tattico non certo farcito di molteplici soluzioni. La squadra di Rajola ha lavorato molto bene in questa settimana dove il test con Civitanova ha lasciato ampie note positive. La gara contro la Sutor dovrà dare altre risposte. Nella Luciana Mosconi non sarà disponibile Alessandro Potì che è in ritardo di condizione, Tommaso Rossi non si è allenato nella giornata di giovedi perchè ha raggiunto la famiglia a Bologna causa un lutto familiare. Ma il giovane scuola Virtus Bologna sarà regolarmente in campo.

Per la Sutor Montegranaro la partita del Palarossini sarà la quinta uscita di preseason.  La squadra di coach Marco Ciarpella ha iniziato la preparazione in anticipo rispetto ai dorici ed è scesa in campo contro Civitanova, Matelica e Pescara di C Gold e Fabriano. Il roster gialloblu è tutto nuovo. Un solo confermato proprio come quello della Luciana Mosconi rispetto all’ultima stagione. Squadra molto giovane dove figurano appena tre giocatori senior al fianco di un manipolo di atleti under. La chioccia è il playmaker Simone Bonfiglio, classe 1988 con un lungo curriculum chiuso dall’ultimo triennio in Puglia (Bisceglie, Nardò e Ruvo). Altro elemento di punta è il lungo ’96 Silvio Stanzani che nella stagione chiusa per colpa della pandemia ha giocato con Scauri (la squadra allenata da Andrea Masini ora a Montegranaro nelle vesti di DG) e un paio di partite ad Avellino. Terzo senior dei veregrensi è il capitano Tommaso Minoli, playmaker lombardo reduce dal campionato di B a Palermo. Il quintetto di Ciarpella è completato dall’esterno Leonardo Cipriani, arrivato nelle Marche dopo un biennio a Montecatini, e dal lungo Alessandro Riva, visto nelle utlime due stagioni a Piombino sempre nella terza categoria nazionale. Dalla panchina si alzano tutti under a partire dal ’99 Francesco Ciarpella, unico rimasto in gialloblu rispetto all’anno scorso, Giueppe Angellotti, l’ex Alessandria Enzo Gallizzi, il lungo Gianluca Tibs e l’ala comasca Giovanni Romanò.

Un solo ex in campo. Michele Caverni, attuale regista di coach Rajola che l’anno scorso ha vestito la canotta della Sutor. 23 presenze con medie di 13.2 punti, 3.9 rimbalzi e 3.9 assist per il play fanese prontissimo a prendere per mano i suoi nuovi compagni di squadra.  C’è un ex anche dietro la scrivania con Gianmaria Vacirca, ora DG della Luciana Mosconi con un illustre passato alla Sutor ai tempi della Serie A.

L’anno scorso Luciana Mosconi e Sutor si sono date battaglia. I sutorini hanno chiuso con 8 vittorie e 16 sconfitte, mentre i  dorici hanno avuto un bilancio di 7-16. Un solo precedente tra le due squadre nel toreo 19/20. Era il 22 dicembre 2019 è la Luciana Mosconi vinse 80-75 regalandosi un bel Natale.

 

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.