Luciana Mosconi. Con l’Amatori Pescara la stagione a un bivio

Appuntamento cruciale per l’intera stagione della Luciana Mosconi. Al PalaPrometeo Estra “L.Rossini” (domenica 24 febbraio ore 18.00) arriva l’Amatori Pescara per una partita che riveste motivi di grande interesse con i due punti in palio che potrebbero avere un peso specifico ben più importante. Otto giornate alla fine della regular season e i dorici sono attualmente nella zona cuscinetto della classifica tra chi vuole i playoff (distanti solo 2 punti) e allo stesso tempo chi cerca di evitare i playout (attualmente a -4). Una vittoria contro il forte Pescara permetterebbe a Baldoni e compagni di alimentare le speranze di playoff, sfruttando magari i risultati favorevoli che potrebbero arrivare dagli altri campi, e allo stesso tempo tenere a distanza gli inferi dei playout. Se invece i bianconeroverdi dovessero incappare in una nuova battuta d’arresto (sarebbe la 7a nelle ultime 9 partite) le speranze di lottare per un posto in Paradiso si ridurrebbero consigliando di dedicare energie alla lotta per evitare le insidie dei bassifondi della classifica. A questa seconda ipotesi i ragazzi di Marsigliani non vogliono neanche pensare alla vigilia di un match dunque importante, contro un avversario fortissimo ma che può essere certo battuto da una Luciana Mosconi reduce da una ottima prestazione contro la capolista San Severo. Aldila dei risultati gli anconetani vivono un buon momento di forma pur dovendo rinunciare a un elemento chiave come Filippo Centanni. Ancor più carica ed energia potrebbe arrivare anche dall’inossidabile Daniele Giachi che farà il suo esordio stagionale proprio contro i pescaresi cercando di dare il suo apporto in campo ma anche sotto l’aspetto emotivo alla squadra.

Protagonista di un ottimo eccellente girone di andata, 11-3 e secondo posto al giro di boa con conseguente qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia, l’Amatori Pescara ha iniziato in frenata il ritorno. 3 vittorie in 6 incontri disputati con la serie negativa di 3 sconfitte consecutive interrotta soltanto nell’ultima giornata quando la squadra di Stefano Rajola ha vinto nel suo PalaElettra all’overtime contro Corato. Anche per gli abruzzesi la sfida di Ancona è un match chiave che dovrà dire se i problemi sono definitivamente superati e se ci sarà anche l’Amatori nella lotta per un posto al sole nella griglia dei prossimi playoff. La squadra era già lunga, ora è diventata lunghissima grazie ai recenti innesti portati dal mercato. Domenica scorsa ha esordito la guardia ’98 Flavio Gay (10 punti e 6 rimbalzi nella prima gara in biancorosso) che aveva iniziato la stagione in B a Faenza (10.9 pts di media in 18 presenze). Farà invece il suo battesimo ad Ancona con la squadra del Presidente Di Fabio il lungo Luca Pedrazzani, centro classe ’97 arrivato da Crema (9.5 punti e 4.5 rimbalzi di media nelle 15 presenze) e compagno di squadra proprio di Gay lo scorso anno in B a Barcellona Pozzo di Gotto.  I due under sono inseriti in un roster già collaudato ed esperto. Il quintetto è formato dal regista marchigiano di Fano, Michele Caverni, al 2°anno con l’Amatori Pescara dopo la positiva stagione di Senigallia  che viaggia a 9.4 pts a uscita. Sugli esterni agiscono le guardie Gianluca Carpanzano (8.9 punti a partita) ed Ennio Leonzio che è il miglior realizzatore della squadra con una media pari a 16.7 punti e top scorer pescarese in 4 delle ultime 5 gare . Sotto canestro c”è l’esperienza dell’italo-serbo-sanmarinese Marko Micevic che torna in quel Palarossini che fu la  sua casa nella stagione 15/16 quando vestiva la maglia del Falconara. L’ex Reggio Calabria ed Eurobasket è tornato in campo in questa stagione (9.2 pts e 3.5 rimbalzi) dopo lo scorso anno di inattività dovuta a un problema ad un piede che non gli ha permesso di onorare l’impegno contrattuale preso con l’Urania Milano. Il centro titolare è anche il giocatore simbolo dell’Amatori. Quell’Andrea Capitanelli alla sua 4a stagione in biancorosso (10.3 punti e 4.5 rimbalzi di media finora). Dalla panchina esce l’ala Alberto Serafini (9.6 pts, 6.2 rimbalzi), mentre non dovrebbe essere disponibile la guardia Alessandro Potì (14.3 in oltre 30′ di impiego medio) assente già domenica contro Corato per infortunio.

Al PalaPrometeo Estra “L.RossinI” palla a due alzata alle ore 18.00. Arbitri: Bertuccioli di Pesaro e Bergami di S.Pietro in Casale.

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.