Lo scrimmage contro Civitanova e i primi canestri della Luciana Mosconi Ancona

Tornare in campo dopo quasi otto mesi è già una notizia di per se. Sebbene con contenuti più che amichevoli, la nuova Luciana Mosconi Ancona ha ripreso il feeling con il campo interrotto a metà febbraio. Primo test per i ragazzi di coach Rajola dopo appena due settimane di preparazione spese per lo più a ritrovare la condizione fisica e con una manciata di allenamenti di natura  tecnica sulle gambe e in testa.
Avversaria dei dorici la Virtus Civitanova che ha iniziato i lavori in palestra con qualche settimana di anticipo rispetto ai dorici e, seppur ancora piuttosto imballata, ha comunque dimostrato di avere qualche soluzione in più di natura tattica rispetto agli anconetani. La Luciana Mosconi non ha però sfigurato, anzi. A tratti la nuova truppa di Rajola ha dato mostra di quel basket frizzante fatto di corsa, energia ed entusiasmo che potrebbe diventare il suo marchio di fabbrica. L’ultima cosa che non conta in partite come queste è il punteggio finale, e infatti solo dopo la sirena che ha mandato tutti sotto la doccia ci si accorge che la somma de punti realizzati in ogni quarto porta le due squadre in cestisticamente insolito pareggio.

Nella Luciana Mosconi non c’è Potì ancora alla ricerca della migliore condizione, il primo quintetto dell’anno vede  dunque i dorici con Caverni, Centanni, Rossi, Leggio e Paesano. Civitanova è alla sua terza amichevole, lascia a casa Vallasciani infortunato e recupera rispetto all’ultima uscita contro Matelica Ricky Casagrande.  L’ex bianconeroverde fa parte dello starting five di coach Mazzalupi completato da Andreani, Rocchi, Milani e Lusvarghi. Il primo quarto è equilibrato e vinto dalla Virtus di un solo punto (19-20). La Luciana Mosconi del 2°quarto parte fortissimo (10-0) e raggiunge anche il +11 (21-10) prima di chiudere il parziale sul 22-15. Si prosegue con il terzo periodo vinto dagli ospiti (12-18) e si termina con l’ultimo quarto dove la fatica si fa inevitabilmente sentire e gli ultimi minuti servono per dare spazio davvero a tutti. Alla fine Civitanova acciuffa il pareggio (18-18) per il pittoresco 71 pari con cui si torna tutti negli spogliatoi. Tra le fila doriche 5 uomini in doppia cifra in una partita dove coach Rajola ha distribuito in maniera equilibrata e meccanica i minuti. Michele Caverni è stato il miglior realizzatore, con lui in evidenza anche gli under Rossi e Oboe e i lunghi Leggio e Rattalino tutti con 10 punti nel proprio box score.
Giudizio sicuramente positivo nel clan Luciana Mosconi alle prese con una condizione ancora da trovare e tanto lavoro dal punto di vista tecnico tattico da svolgere. Rotto il ghiaccio con il campo la squadra di Stefano Rajola tornerà a giocare sabato 10 alle ore 18.00 nella prima giornata della Supercoppa contro la Sutor Montegranaro.

Luciana Mosconi Ancona-Rossella Virtus Civitanova 19-20, 22-15, 12-18, 18-18
Luciana Mosconi Ancona: Aguzzoli 8, Centanni 4, Oboe 10, Caverni 12, Gospodinov 4, Mancini, Paesano, Rossi 10, Rattalino 10, Leggio 10, Chiorri 3. All.Rajola
Rossella Civitanova: Cognigni, Andreani 5, Felicioni 7, Amoroso 15, Lusvarghi 5, Casagrande 18, Rocchi 12, Milani 9, Cossiri, Montanari. All.Mazzalupi

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.