Le decisioni del Consiglio Federale del 15 aprile

Il Consiglio Federale della FIP svoltosi lo scorso 15 aprile ha sancito ufficialmente la fine della stagione 2019/20 e messo sul tavolo le prime carte dells 20/21, quella della ripartenza dopo l’inopinato stop forzato dovuto all’emergenza sanitaria.
Il vertice federale ha stanziato complessivamente 4 milioni di euro per la stagione 20/21 da destinare alle Società affiliate (circa 3400). In particolare è prevista una serie di annullamenti di tassazioni a partire da quella di riaffiliazione (110€ fisso per ogni Società indipendentemente dalla categoria che essa disputa), quella relativa all’iscrizione dei campionati (720€ per la Serie B) e alla collocazione sulle divise da gioco dei marchi degli sponsor (1200€ primo marchio. 600€ il secondo).  Inoltre sono stati sospesi i costi per il tesseramento gare degli allenatori (282€ per la B) e quello per gli atleti Under (12€ il costo nell’ultima stagione).  Rimangono da decidere eventuali nuove disposizioni per tasse gara e parametri NAS, voci comunque delicate che saranno oggetto di valutazione in fase di approvazioni delle DOA 2020/2021 .

Per chiudere a livello amministrativo la stagione 19/20 ogni Società ancora debitoria nei confronti della FIP dovrà provvedere al pagamento di una “rata straordinaria” entro il 27 maggio 2020.  Se il pagamento verrà effettuato in ritardo (dal 28 maggio al 3 giugno) la Società interessata verrà sanzionata con 3 punti di penalizzazione, in caso di ulteriore ritardo o mancato pagamento la Società sarà estromessa dal campionato di competenza.

 

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.