La Luciana Mosconi vola con il suo attacco. Civitanova k.o.

La Luciana Mosconi Ancona ritrova le sue bocche da fuoco, e con la migliore produzione offensiva della propria stagione torna a vincere battendo al Palarossini una coraggiosa Rossella Civitanova arresasi solo al suono della sirena finale. I dorici si riprendono dopo il magro bottino ottenuto a Teramo quasi raddoppiando il fatturato in attacco. 94 punti, 15 triple segnate, percentuale realizzativa complessiva ben superiore al 50%. La squadra di Rajola spezza la resistenza civitanovese mettendo in mostra la grande qualità del suo attacco. L’altra faccia della medaglia bianconeroverde vede forse una difesa non impeccabile. Forse troppi gli 87 punti subiti, specie contro una squadra che mediamente ne segna 69 e che ha giocato per metà partita priva del suo punto di riferimento.

La truppa di Rajola deve ancora fare a meno di Rossi e Potì, per i quali il cui numero delle partite saltate è ormai più alto di quelle giocate. La Luciana Mosconi recupera almeno Gospodinov che però non ha ritmo nelle gambe dopo due settimane di stop e in effetti rimarrà seduto per tutti i 40′. Se i dorici piangono i virtussini non ridono di certo. Mazzalupi fa i conti con i malanni muscolari di Andreani, che verrà impiegato solo nella ripresa in stile calcistico, con quelli cronici di Milani, in panca a onor di firma, e gli acciacchi di Lusvarghi e Amoroso comunque entrambi in campo. Ancona parte con Alibegovic in quintetto in compagnia di Caverni, Centanni, Leggio e Paesano. Civitanova risponde con i primi cinque che sono Felicioni, Rocchi, Casagrande, Vallasciani e Lusvarghi.
L’inizio di gara è tutto in favore dei padroni di casa. Alibegovic e Centanni segnano subito tre triple nell’11-2 che apre i giochi. Ancona colpisce subito da fuori con grande precisione e Civitanova ci mette un pò a organizzare le contromosse. Sul 13-5 la Rossella trova in Casagrande 7 punti di fila che la porta a -1 (13-12). Ma la Luciana Mosconi in attacco va che è una meraviglia. Paesano e le triple di Centanni e Oboe rimettono 9 punti tra le due squadre (21-12). I primi punti di Amoroso e cinque in fila di Rocchi permettono alla Rossella di accorciare prima dell’uno-due firmato Paesano-Centanni per il 27-20 del 10′.

L’inizio di secondo quarto vede Ancona toccare il +10 (35-25) con le nuove bombe di Caverni e Leggio. Rajola rispolvera anche Aguzzoli dando fondo alle sue rotazioni. Rocchi scrive 37-30 prima di un altro strappo dorico che aggiorna la voce massimo vantaggio per i padroni di casa dopo il contropiede di Oboe e il canestro da sotto di Colombo servito al bacio da Centanni (44-30). Negli ultimi 5′ di primo tempo la Virtus resiste bene al fuoco degli anconetani che colpiscono con altre tre triple (Centanni, Leggio e Alibegovic). Vallasciani e Rocchi rispondono per le rime e si torna tutti negli spoglitaoi sul 53-45 che mette fine a uno scoppiettante primo tempo.

Nell’intervallo Andreani sveste la felpa e inizia a scaldarsi pronto a dare il proprio contributo sin dall’inizio del terzo quarto. Il ritmo cala inevitabilmente con Ancona che smarrisce un pò del suo smalto avuto fino a quel momento. Rajola fa i conti con i 3 falli di Leggio e Alibegovic, Civitanova adesso è spinta dal suo faro Andreani e riduce le distanze fino al 57-54 dopo il 3/3 ai liberi del play di Porto Recanati. Caverni e Paesano muovono il punteggio in casa dorica (61-54) ma nella Rossella c’è Rocchi che segna due triple di fila e risponde a quella di Centanni (64-60). Leggio sbaglia due liberi, Amoroso no, e la Rossella si avvicina ulteriormente (64-62) quando arrivano gli ultimi minuti del terzo quarto. E’ qui che probabilmente si decidono le sorti della partita. Parziale di 12-2 in favore della squadra di casa che si carica di rinnovata fiducia. I protagonisti sono Leggio e Caverni autori di 10 punti e Paesano completa l’opera per il 76-64 del 30′.

In avvio di ultimo periodo Ciccio Amoroso si prende sulle spalle la Rossella. L’esperto lungo di Mazzalupi segna 11 punti di fila per Civitanova che riduce ancora fino all’80-75. Ancona nel frattempo incassa il 4°fallo di Caverni (tanti dubbi su quell’antisportivo…) mentre aumentano anche le palle perse. Rajola gestisce il suo play con l’ingresso e buoni minuti del baby Anibaldi. Leggio e Paesano colpiscono in serie per il +9 dorico (84-75) con il cronometro che corre e gioca in favore degli anconetani. Prima del rush finale la gara vive su momenti dove sbagliano un pò tutti. Leggio fallisce la tripla, Andreani-Amoroso non si intendono e producono una ingenua palla persa. La tripla di Centanni scrive 87-78 a 2′ dalla fine ma Rocchi spara ancora un bomba e Felicioni fa 2/2 ai liberi a -1’14” dallo stop per l’87-84. Arriva l’ultimo minuto e c’è il gioco da tre punti di Leggio (90-83). Vallasciani potrebbe fare lo stesso subito dopo ma sbaglia il libero supplementare dopo il fallo subito e i punti di vantaggio della Luciana Mosconi sono 5 con 47″ dalla fine. Rocchi manda Oboe in lunetta con il biondo veneto che fa 1/2, quanto basta per mettere due possessi pieni tra le due squadre. Vallasciani fa l’en plein ai liberi, Rocchi commette il 5°fallo e i viaggi in lunetta di Oboe e Centanni fissano il 94-87 finale.

Per la Luciana Mosconi una vittoria molto importante considerato il livellamento estremo del campionato e la situazione infortuni in cui verte la squadra. Ora la trasferta di Fabriano contro la Janus, che con la vittoria di Giulianova certifica con un turno in anticipo la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia, e poi il via alla 2a fase con le otto sfide finali alle formazioni del Girone C-2.

Luciana Mosconi Ancona – Rossella Virtus Civitanova Marche 94-87 (27-20, 26-25, 23-19, 18-23)
Luciana Mosconi AnconaSimone Centanni 26 (3/6, 6/9), Gianmarco Leggio 18 (4/6, 3/6), Alessandro Paesano 16 (8/13, 0/1), Michele Caverni 12 (3/4, 2/3), Denis Alibegovic 9 (0/2, 3/3), Francesco Oboe 9 (2/3, 1/1), Stefano Colombo 2 (1/4, 0/0), Thomas Aguzzoli 2 (1/1, 0/0), Edoardo Anibaldi 0 (0/0, 0/0), Veselin veselinov Gospodinov 0 (0/0, 0/0), Pietro Mancini 0 (0/0, 0/0), Francesco Carboni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 5 / 9 – Rimbalzi: 33 6 + 27 (Gianmarco Leggio 9) – Assist: 23 (Simone Centanni 7)
Rossella Virtus Civitanova Marche: Simone Rocchi 21 (4/6, 4/8), Francesco Amoroso 20 (3/5, 2/5), Riccardo Casagrande 14 (1/3, 2/3), Matteo Felicioni 12 (3/7, 1/2), Marco Vallasciani 11 (2/5, 1/5), Lorenzo Andreani 5 (1/2, 1/5), Marco Lusvarghi 4 (2/5, 0/1), Tommaso Cognigni 0 (0/0, 0/0), Tommaso Milani 0 (0/0, 0/0), Harold Primitivo 0 (0/0, 0/0), Pietro Ciarapica 0 (0/0, 0/0), Giorgio Montanari 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 22 / 26 – Rimbalzi: 26 7 + 19 (Marco Vallasciani 9) – Assist: 13 (Matteo FelicioniLorenzo Andreani 3)

 

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.