La Luciana Mosconi #restaacasa aspettando buone notizie

Si sta completando la prima settimana senza attività per la Luciana Mosconi Ancona che proprio venerdi 6 marzo ha disputato l’ultimo allenamento prima di essere coinvolta nel ciclone Covid19 che ha sospeso tutto. L’intero entourage bianconeroverde, come del resto tutto il mondo dello sport e non solo, si è messo in attesa di conoscere il futuro che tutt’ora non può che vivere su supposizioni e pure ipotesi. Ogni giocatore bianconeroverde è riuscito a raggiungere le proprie destinazioni e gode di ottima salute, cosi come lo staff tecnico e dirigenziale. Gli atleti stanno anzi seguendo a livello individuale un programma di lavoro fisico preparato appositamente dallo staff per non farsi trovare del tutto impreparati dall’eventuale ripresa dell’attività.
Nel frattempo arrivano gli ultimi rumors dai vertici federali e organizzativi. Ogni Società di Serie B ha interrotto anche gli allenamenti seguendo anche le ultime disposizioni del CONI, e si mette in attesa di conoscere l’esatta interpretazione nell’eventualità ci fossero gli impianti nuovamente aperti e disponibili.
Nella giornata di venerdi 13 marzo si terrà un direttivo della Lega Nazionale Pallacanestro per discutere le possibili formule dei campionati che hanno subito una così netta troncatura del loro svolgimento.  Si inizierà a ipotizzare possibili nuovi scenari qualora si possano veramente rispettare i tempi che parlano di blocco fino al 3 aprile.  Per la Serie A2 si cercherà di terminare la regular season completandola con recuperi e fase a orologio. Per la Serie B i club devono giocare chi 6 chi 8 partite (7 la Luciana Mosconi) e si cercherà anche in questo caso di completare la stagione regolare accorciando al massimo la durata dei playoff e playout. Probabile che sul tavolo dei lavori del direttivo LNP vengano presentati almeno due piani in base ai tempi di ripresa dell’attività potendo comunque terminare entro il 30 giugno.
In attesa delle prime valutazioni si registra il ricevimento di una petizione da inviare al Presidente di LNP, Pietro Basciano, promossa da una Società di Serie B, con la richiesta di sospensione degli ultimi adempimenti fiscali e soprattutto di far terminare il campionato senza promozioni e retrocessioni. Una posizione che pare essere totalmente discordante rispetto alle idee iniziali di LNP espressa all’interno dei suoi comunicati nei giorni scorsi.

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.