La Luciana Mosconi cade a Teramo

Si ferma a Teramo la mini serie positiva della Luciana Mosconi Ancona. I dorici escono battuti dalla grinta della Rennova Teramo che mette in campo ogni stilla di energia per cercare di uscire dalla sua crisi. Un risultato negativo per la squadra di Rajola che nonostante un ottimo avvio (pronti via e 0-11) ha lasciato che Teramo si mettesse in ritmo grazie alle triple di Rossi e al suo gioco pieno di intensità. Ancona ha sofferto le “mani addosso” e non è riuscita mai a trovare un leader offensivo che potesse essere in grado di dare la spallata giusta all’avversario. Nonostante questo la Luciana Mosconi è rimasta sul pezzo fino alla fine chinando il capo solo nell’ultimo minuto e mezzo sotto i colpi decisivi dei teramani capaci di arrivare a +9 a 2′ dalla fine. Nella complessiva prova grigia non passa inosservato l’1/9 dal campo di Leggio, così come gli 8 tiri liberi sbagliati e le 14 palle perse dalla squadra. Alcuni numeri che spiegano il k.o di una Luciana Mosconi orfana di Poti’ (rimasto a casa con una caviglia gonfia come un melone dopo l’infortunio avuto in allenamento venerdì scorso) forfait che si è aggiunto a quelli di Tommaso Rossi e Gospodinov. Tra i bianconeroverdi esordio di Denis Alibegovic che non poteva certo essere completamente a suo agio con appena due allenamenti con la nuova squadra.

Convivendo con una situazione di emergenza, Rajola  inizia la partita con il giovane Anibaldi in quintetto a fianco di Caverni, Centanni, Leggio e Paesano. Il classe 2003 non sfigura affatto ed esegue gli ordini dalla panchina. L’inizio gara è solo degli ospiti che volano sullo 0-11 grazie a un Caverni inspirato dalla lunga distanza. Il fanese segna 9 punti e dopo 3′ la panchina di casa  chiama già time out. Teramo si assesta affidandosi al tiro pesante di Rossi. Tre sue triple in fotocopia mettono Teramo in partita. Rajola inizia le rotazioni con Oboe, Colombo e l’esordio di Alibegovic. Teramo rosicchia ancora e arriva alla fine del primo quarto sotto 17-20.
I padroni di casa si mettono a condurre a inizio di seconda frazione. Il gioco da tre punti di Molteni mette tutti in parità dopo 2′, il resto lo fanno Di Bonaventura e Rossi per il 25-20 e il conseguente time out di Rajola a -6’49” che arriva dopo il fallo in attacco di Centanni che manda in lunetta Molteni per il +7 dei biancorossi di casa. La Luciana Mosconi si trova a rincorrere una partita che sembrava avere in mano. Centanni e Colombo guidano al riscossa dorica (27-24) e la partita si accende anche perchè gli arbitri fischiano molto e spesso alzando gli animi. Teramo è avanti 31-25, Caverni segna ancora da tre punti ma poi commette il suo terzo fallo e deve essere gestito. La tripla dall’angolo di Alibegovic manda Ancona sul -1 con gli ospiti che sbagliano anche due occasioni per il sorpasso. Teramo dalla lunetta (12 liberi tirati nel solo secondo quarto contro i 2 degli anconetani) trova il 33-31 con cui si torna negli spogliatoio a pensarci su.
Al ritorno in campo c’è una buona Luciana Mosconi. Paesano, Centanni e il 2/2 di Alibegovic riportano avanti Ancona (33-38). Teramo sembra in difficoltà e, come era successo a inizio gara, si affida a Rossi. La tripla del nr.8 abruzzese ridà fiducia alla Rennova che si accende di nuovo. La Luciana Mosconi subisce il contraccolpo e perde due palle di fila che innescano altrettanti contropiedi avversari. Teramo si trova di nuovo avanti (40-38) e per la squadra di Rajola è tutto nuovamente da rifare. Ci prova Paesano che si porta a casa il ferro con una schiacciata ma subito dall’altra parte il lungo romano commette fallo mentre Guilavoguoi realizza da sotto. Si va avanti con le due squadre in parità interrotta nell’ultimo minuto da due canestri dalla media di D’Andrea e Tiberti. Nell’ultimo possesso del terzo quarto c’è l’entrata vincente di Centanni per il 47-44 con cui si va all’ultima pausa.
Quei tre punti di scarto rimarranno a lungo nel tabellone del piccolo e accogliente palasport teramano. La Luciana Mosconi non coglie le occasioni che le capitano. L’antisportivo a Molteni porta soltanto un punto (1/2 di Caverni ed errore da tre di Centanni) per il 49-47 a -7’38”. Passano i minuti con tanti errori da ambo le parti. Un errore difensivo combinato da Caverni e Colombo lasciano libero sotto canestro Tiberti per il 51-47 per la Rennova che ci crede sempre più. Colombo segna il nuovo -2 ma le distanze ritornano subito a tre con l’1/2 di Tiberti (52-49). Gli ultimi 5′ di partita arrivano con il canestro di Paesano e il 4°fallo di Caverni. Il canestro di Di Bonaventura a 3’40” dalla fine è l’inizio della fine della Luciana Mosconi. 55-52 per Teramo,Paesano sbaglia forzando da sotto e sul ribaltamento c’è l’unica tripla della serata di Serroni che lancia Teramo. Leggio prova a rispondere ma le polveri del brindisino sono annacquate. E’ la volta allora di Esposito che colpisce da oltre l’arco per il 61-52 a -2’45” dallo stop. Leggio segna adesso l’unico suo canestro dal campo della serata abruzzese ma la Luciana Mosconi inizia a perdere le speranze. Oboe sciupa la palla che avrebbe potuto riaccenderle e Tiberti punisce da sotto per il +9 (63-54) che sa di sentenza. Molteni esce per falli, Centanni fallisce la tripla. Arriva l’ultimo minuto e Di Bonaventura porta Teramo a +11 (65-54) e tutto è ormai finito. I liberi di Alibegovic, Tiberti e Caverni servono soltanto per scrivere il risultato finale (66-57). Suona la sirena, vince Teramo e la Luciana Mosconi torna a casa senza punti in mano dopo la peggior prova offensiva della sua stagione.

Rennova Teramo a Spicchi 2K20 – Luciana Mosconi Ancona 66-57 (17-20, 16-11, 14-13, 19-13)
Rennova Teramo a Spicchi 2K20: Gianmarco Rossi 19 (0/4, 5/13), Giorgio Di bonaventura 12 (5/11, 0/3), Edoardo Tiberti 8 (3/9, 0/0), Tommaso Molteni 7 (2/4, 0/0), Michel Guilavogui 7 (3/6, 0/0), Daniele D’andrea 6 (3/3, 0/1), Alessandro Esposito 3 (0/1, 1/4), Antonio Serroni 3 (0/1, 1/2), Francesco Faragalli serroni 1 (0/2, 0/0), William luca Wiltshire 0 (0/0, 0/0), Nazzareno Massotti 0 (0/0, 0/0), Cristiano Faragalli serroni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 21 – Rimbalzi: 40 9 + 31 (Edoardo Tiberti 8) – Assist: 19 (Giorgio Di bonaventura 7)
Luciana Mosconi Ancona: Michele Caverni 16 (1/1, 3/6), Simone Centanni 10 (2/7, 2/6), Alessandro Paesano 8 (4/6, 0/2), Stefano Colombo 8 (3/7, 0/0), Denis Alibegovic 6 (0/2, 1/4), Gianmarco Leggio 5 (1/4, 0/5), Francesco Oboe 4 (1/4, 0/1), Edoardo Anibaldi 0 (0/0, 0/0), Francesco Carboni 0 (0/0, 0/0), Thomas Aguzzoli 0 (0/0, 0/0), Tommaso Rossi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 20 – Rimbalzi: 34 5 + 29 (Stefano Colombo 9) – Assist: 14 (Alessandro Paesano 4)

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.