La Luciana Mosconi apre il 2020 a Piacenza

Il vecchio anno chiuso con la mini-striscia positiva fatta da due vittorie consecutive, una buona dose di lavoro svolta durante la sosta di Natale e adesso è tempo di rituffarsi nel vivo del campionato. Ultima giornata del girone di andata per la Luciana Mosconi Ancona chiamata ad affrontare la trasferta più lunga dell’anno in casa della Pallacanestro Piacentina, squadra che chiede proprio all’epilogo della regular season il secondo posto e quindi il pass per la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia. Piacenza è una delle protagoniste del Girone C:  10 vittorie in 14 giornate e secondo posto ancora alla portata. Se infatti i biancorossi di coach Federico Campanella dovessero battere i dorici, e contemporaneamente Cento venisse sconfitto alla Bombonera dalla Sutor Montegranaro, sarebbe proprio  loro a strappare il visto per la Coppa Italia  insieme alla Janus Fabriano ormai sicura del 1°posto. Un motivo in più per Piacenza che sul proprio campo ha finora sempre vinto (7 su 7) costruendo gran parte del suo bottino in classifica. La  squadra ha avuto un’impennata nella parte iniziale della stagione con 8 vittorie nelle prime 9 giornate (unica sconfitta nel 2°turno a Senigallia). Nelle ultime 5 partite sono arrivate 3 sconfitte (a Fabriano, Cesena e poi Rimini nell’ultima partita del 2019) in coincidenza con l’infortunio alla spalla che ha tolto alla squadra il suo regista e capitano Roberto Maggio. Stagione già finita quindi per l’ex Salerno con la Società che lo ha subito rimpiazzato con Marco Perin, uscito dall’A2 Orzinuovi. Senza Maggio è arrivata la sconfitta di Fabriano e la vittoria contro Civitanova. Nella trasferta di Cesena c’è stato l’esordio del nuovo playmaker che non è bastato però per vincer. Vittoria invece in casa contro Faenza e poi stop del 22 dicembre a Rimini. Piacenza è comunque squadra costruita con intelligenza e basata su elementi di grande valore. Tra questi l’under classe ’99 Lorenzo De Zardo che è il miglior realizzatore della squadra con 12.4 punti di media a partita in oltre 30′ di impiego. Il quintetto di coach Campanella (che ha avuto ai suoi servizi Simone Centanni a Montecatini due stagioni fa) si compone solitamente proprio del giovane ex San Severo, Perin in cabina di regia (con l’Under ex Piombino Pedroni suo valido cambio che viaggia a 7 punti di media in 23′) gli oriundi argentini Santiago Bruno (10.3 ppg, 30′) ed Enzo Damian Cena (7.6 punti, 24′), e il centro Duilio Birindelli (6.9 pts in 21.9′). A completare il pacchetto lunghi Giorgio Artioli (8.9 punti, 25.6′) anche lui con Centanni a Montecatini.

Nella Luciana Mosconi ci sarà l’esordio di Giovanni Ianelli che è arrivato giovedi inserendosi subito nel gruppo. Le pratiche del tesseramento sono state completate con l’esterno di origini siciliane che sarà a disposizione di coach Rajola. Durante la pausa Francesco Quaglia è tornato nel gruppo dopo oltre un mese di assenza per l’infortunio muscolare, lo staff tecnico bianconeroverde deciderà poco prima della palla a due se rischiarlo o meno.  Al PalaBakery palla a due ore 18.00 di domenica 5 gennaio. Arbitri Antonio GIuseppe GIordano di Gela e Samuele Riggio di Siderno.

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.