La Luciana Mosconi Ancona si presenta “Abbiamo fame, vogliamo arrivare in alto”

La location sempre elegante ed accogliente, tanti amici, tutta la squadra e l’intero staff dirigenziale in un una piacevole serata trasformata nella presentazione a stampa e autorità della Luciana Mosconi Ancona versione 2019/2020. Ad ospitare l’overture stagionale della nuova squadra bianconeroverde è stata la sede dorica  della Luciana Mosconi, lo stesso palcoscenico che fece da apripista anche alla stagione scorsa. A fare gli onori di casa l’Amministratore Delegato dell’azienda marchigiana  leader nel ramo alimentare, Marcello Pennazzi , che per il terzo anno affianca il suo brand alla squadra di basket più importante del capoluogo.
In platea l’intera gruppo reduce dall’allenamento appena chiuso, al tavolo dei relatori Pennazzi affiancato dal GM Alessandro Stecconi, dal Presidente del Comitato Regionale FIP Marche. Davide Paolini, da Corrado Albanelli, chiamato a rappresentare il CAB Stamura, e coach Paolo Regini.  Efficace e d’effetto il discorso di Marcello Pennazzi. “Il progetto della nostra azienda di affiancare lo sport e la pallacanestro è un atto d’amore verso Ancona. Siamo qui per il bene dello sport anconetano a sostegno di un progetto in cui crediamo, fatto da una Società seria con dirigenti giovani, competenti e ambiziosi. Proprio come la Luciana Mosconi. E alla squadra dico che c’è qui grande serietà e vogliamo arrivare in alto. Invito i ragazzi a lavorare duro ogni giorno in palestra per poter arrivare un giorno dove portano in nostri sogni. Non posso non sottolineare il nostro rapporto con gli amici del CAB Stamura con i quali prosegue la sinergia anche se vorrei che questo sodalizio sia sempre più forte. E anzi invito a dimostrare che si può lavorare insieme diventando un vero e proprio esempio aldilà delle esigenze diverse di ognuno. Il mio è un vero e proprio appello al CAB Stamura per un progetto serio e duraturo tra due Società che sono il fulcro dello sport di questa città. Abbiamo cambiato molto nella squadra, tutto nello staff tecnico e anche qualche figura dirigenziale come Claudio Coen, Luca Pierlorenzi ed Alessandro Ricci, nel dare a loro il mio benvenuto porgo i saluti e il personale ringraziamento a Gianluca Centanni e Foffo Flumini. L’obiettivo della squadra? Mi dicono playoff, e mi parlano che il nostro sarà un campionato molto duro e competitivo. Con umiltà e ambizione possiamo arrivare in alto insieme cercando di portare la gente al palasport. Ancona è una città difficile. Conquistiamola.
Il Presidente FIP MARCHE, Paolini, non ha nascosto la sua anconetanità “Da Presidente Regionale sono a sperare che tutte le 7 squadre marchigiane centrino i loro obbiettivi. Da anconetano spero che questa squadra sia davanti a tutte. Scherzi a parte, auguro una stagione positiva a una Società che ricalca lo spirito della vecchia Stamura ma con figure fresche e giovani che sono anche miei amici. Il rapporto con il CAB Stamura è fondamentale per entrambe le Società e proseguire questo rapporto è una logica conseguenza.”
Chiamato in causa, per il CAB Stamura ha parlato il Direttore Sportivo Corrado Albanelli, presente alla serata in compagnia di Lorenzo Marconi Vice Presidente della Società che segue il settore giovanile e minibasket e che continua a essere la satellite della Luciana Mosconi. “Faccio un grande in bocca al lupo alla squadra, al coach e al suo staff tecnico che sono legati anche al settore giovanile. Paolo Regini è il nostro responsabile del settore giovanile, i suoi assistenti, Pancotto e Bigi, allenano i nostri gruppi. Tutti insieme si può arrivare lontano.”
Coach Paolo Regini non ha nascosto del tutto un pizzico di emozione. Lui, anconetano doc, che allena la squadra di Ancona dopo aver girovagato nei dintorni e speso gli ultimi anni della sua carriera al servizio dei giovani. “Una stagione per me importante perchè segna il mio ritorno in una prima squadra e oltrettutto della mia città. Questa è una squadra di spessore che definisco onesta, fondata su ragazzi di livello sia dal punto di vista tecnico e umano. Il progetto è ambizioso e siamo in un campionato che giustamente definiscono una A2 senza americani. Siamo consapevoli di poterci giocare le nostre carte con un gruppo affidabile che andrà in campo per la città che ha fame di sport e di successo. Credo che possiamo essere l’ideale per essere uno spot per Ancona.”
Non ultimo il GM Stecconi che ha ripercorso l’ultima stagione e si è buttato in quella che inizierà fra meno di un mese. “E’ il quinto anno che questo gruppo di dirigenti, irrobustitosi nel tempo, ha intrapreso  il  cammino, e ha sempre centrato gli obbiettivi. Dalla salvezza in Serie C a quella in B dell’anno scorso passando per vittorie di campionati e mantenimenti di categoria. Veniamo da una stagione dove abbiamo centrato la salvezza e adesso cerchiamo qualcosa di più, magari di avvicinarsi alla scala dei playoff. La scelta tecnica di Paolo Regini è stata in piena coerenza con i nostri obbiettivi. Paolo risponde perfettamente all’identikit che cercavamo. Un tecnico di spessore morale che incarna alla perfezione quell’entusiasmo, intensità e voglia di vincere che ha ognuno di noi. Abbiamo cambiato molto nel nostro organico. Salutato il progetto di squadra fatta di tutti anconetani anche se credo che in pochi nel nostro girone possono vantare tre giocatori senior nati e cresciuti nella squadra della città. Ai nuovi auspico che possano integrarsi al meglio tra loro, con i dirigenti e la città che li ospita.”
A completare l’elenco degli interventi Stefano Foresi, a rappresentare l’Amministrazione Comunale e figura sempre legata al mondo del basket.
Non hanno parlato, ma seguito dalla platea con attenzione e un pizzico di emozione tutte le parole che uscivano dalle casse poste sul soffitto della bella sala riunioni del pastificio anconetano. Gianmarco Trubbiani e Piersilverio Montanari, che con Alessandro Stecconi completano il triumvirato del Consiglio della Luciana Mosconi Ancona, non amano le parole ma i fatti. E se la squadra oggi può essere viva e ancor più ambiziosa che mai, c’è tanto del loro merito e operato. Presenti tutti i volti nuovi della Dirigenza citati in fase di presentazione. Claudio Coen, Luca “Ciccio” Pierlorenzi, ed Alessandro Ricci, figure legate al basket anconetano del recente passato che tornano ad essere attori principali. Prima di chiudere con la presentazione della squadra il tema della campagna abboanamenti. 50€ per seguire tutte le gare interne, prezzo del biglietto a soli 5€. Presto partirà la vendita che sarà al Bar Caffè Giuliani e al Palarossini. Chi sottoscriverà l’abbonamento avrà uno sconto al Piccolo Negozio della Pasta della Luciana Mosconi in via Pontelungo.
Dulcis in fundo la squadra. Marco Pincini, la popolare voce della Luciana Mosconi Ancona, ha sciorinato tutti i nomi dei protagonisti che dal prossimo 29 settembre scenderanno in campo con la maglia bianconeroverde addosso. Da Baldoni al giovane bulgaro Gospodinov passando per tutti i nuovi arrivati compreso il neo-capitano Michele Ferri che ha ancora ribadito al microfono il suo orgoglio per essere stato nominato capiano.
Applausi e foto per tutti prima di tuffarsi nel ricco buffet tutto rigorosamente targato LUCIANA MOSCONI.

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.