La Luciana Mosconi Ancona conferma Simone Centanni

La Luciana Mosconi Ancona comunica che anche per la stagione sportiva 2020/2021 si avvarrà delle prestazioni dell’atleta Simone Centanni che andrà a  vestire per la terza annata consecutiva  la maglia bianconeroverde dorica.
Il primo tassello della Luciana Mosconi Ancona 20/21 di coach Stefano Rajola è dunque il bomber anconetano reduce da una stagione con 17.9 punti, 3.1 rimbalzi e 3.6 assist di media nelle sue 23 gare disputate, ottenendo  il secondo posto nella classifica marcatori del Girone C, il primo per punti  totali realizzati e per minuti giocati. Un punto fermo sul quale ripartire e costruire la nuova squadra affidata alle cure del tecnico di Pescara. Centanni è un giocatore che ha acquisito quella mentalità e maturità necessarie per essere un vero leader in campo e fuori.

Classe 1991, Simone Centanni ha lasciato giovanissimo le giovanili della Stamura Ancona per completare il suo percorso Under alla Mens Sana Siena dove si è messo in mostra vincendo scudetti giovanili, meritando varie convocazioni nelle Nazionali giovanili e qualche apparizione nella prima squadra che a quei tempi stava dominando le scene in Italia e in Europa. Nel 09/10 arriva il debutto in A Dilettanti con Lago Maggiore, poi ci sono le esperienze di Senigallia (10/11),  Recanati, il ritorno in B ad Ancona a metà della stagione 12/13 e  un biennio sempre in B a Costa Volpino. Nel 2015/16 l’unica esperienza in A2 a Barcellona, poi il ritorno a Costa Volpino e Montecatini l’anno dopo nuovamente in B. Nel 2018/2019 riecco Centanni ad Ancona, nella Luciana Mosconi neopromossa nella terza categoria nazionale. I numeri di quella stagione parlano di 26 presenze con una media di  21.4 punti che gli ha permesso di arrivare in testa alla classifica marcatori del Girone C dove è stato anche il giocatore più impiegato.

Queste le dichiarazioni di Simone Centanni dopo l’ufficialità della sua permanenza in maglia dorica
“Giocare a casa propria è sempre una cosa speciale.  Il prossimo sarà  il terzo anno. Non mi sento ancora una bandiera ma sono molto felice di poter continuare a difendere i colori della mia città. La scorsa stagione è stata tremenda in tutti i sensi, culminata con lo stop per l’emergenza sanitaria che ha congelato tutto. Sinceramente non come sarebbe finita senza la sospensione del campionato, ma ora bisogna tirare una riga, cancellare il passato e ripartire. La Luciana Mosconi 20/21? Credo sia il momento di fare vedere che siamo in grado di competere ad alti livelli. Mi aspetto dunque una squadra da alta classifica che sia in grado di competere con le big, far divertire e coinvolgere più gente possibile. Sarò l’anno della rinascita in tutti i sensi.”

 

 

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.