La Luciana Mosconi a Roseto. Coach Rajola “Match difficilissimo”

La Luciana Mosconi Ancona bussa per la prima volta nella sua storia alle porte del PalaMaggetti di Roseto, uno dei fortini storici della pallacanestro italiana che in condizioni normali sa davvero trasformarsi in autentico sesto uomo grazie alla passione debordante del suo caldo pubblico. I dorici sono ospiti della Liofilchem Roseto che all’andata seppe espugnare il Palarossini e che è in testa alla classifica in compagnia della Ristopro Fabriano.  Tasso di difficoltà altissimo per una Luciana Mosconi che nella prima di due trasferte consecutive (dopo Roseto si tornerà in Abruzzo domenica 21 febbraio nel match di Teramo) sarà davanti a una delle candidate ad arrivare fino in fondo e lo farà ancora una volta in formazione rimaneggiata. Ancora fuori Tommaso Rossi, il cui problema al piede accusato ormai ai primi di gennaio lo sta ancora tormentando privando coach Rajola di un elemento in grado di allungare le rotazioni su più ruoli. A complicare la situazione in settimana è arrivato anche il fastidio alla schiena che ha bloccato Veselin Gospodinov e costringerà anche al giovane bulgaro di guardare la partita in borghese da bordo campo. In una situazione di emergenza simile la Società è ricorsa ai ripari tesserando il lungo Stefano Colombo, che era aggregato al gruppo ormai da una settimana, e il giovane classe 2003 Edoardo Anibaldi prodotto del CAB Stamura.

Coach Rajola non fa certo drammi maledicendo comunque una situazione infortuni che sta diventando ormai una caratteristica del suo gruppo in questa stagione. La partita contro la Liofilchem è stata preparata con solita precisione e la Luciana Mosconi è pronta a scendere in campo consapevole della forza dell’avversario ma anche delle sue possibilità.

“Andiamo a Roseto a giocare un match difficilissimo contro una delle squadre più forti del girone che del resto è prima in classifica. – dice il tecnico pescarese nell’immediata vigilia del match.  Non viene da una buona prova ma è un sistema collaudato, formato da giocatori esperti e di categoria superiore uniti a under di grande spessore, qualità e talento. Già all’andata abbiamo visto il suo valore. Noi dobbiamo cercare di confermare quanto di buono abbiamo fatto nella seconda metà della gara contro la Sutor. Cercare di allungare il più possibile all’interno di una partita la nostra concentrazione e attenzione. Se siamo superficiali è difficile vincere le partite. Purtroppo giocheremo ancora una volta non al completo. Una situazione a cui siamo abituati e non deve essere un problema. Chi scenderà in campo darà il massimo per cercare di vincere.”

Tra assenze e firme di nuovi tesseramenti la Luciana Mosconi Ancona ha comunque completato una buona settimana di allenamenti terminata con la seduta del sabato mattina a coronamento su un percorso imperniato sull’oleare i meccanismi in vista della partita del PalaMaggetti.
Nel primo pomeriggio di domenica 14 febbraio Centanni e c. partiranno per la trasferta abruzzese. Palla a due ore 18.00. Diretta sulla piattaforma LNP PASS:

 

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.