I nostri avversari: Rinascita Basket Rimini

Un avversario fortissimo per chiudere il 2021. Tra la Luciana Mosconi Ancona e la sosta natalizia c’è il duro ostacolo della Rinascita Basket Rimini nel match valevole per la 13a giornata che si giocherà al PalaFlaminio dalle ore 18.00 di domenica 19 dicembre.

Classifica con 16 punti, gli stessi della Luciana Mosconi ma con una partita in meno, quella in casa contro Jesi che verrà recuperata l’antiviglia di Natale. La RBR viaggia con un bilancio di 8 vittorie e 3 sconfitte. Imbattuta in casa, al PalaFlaminio finora sono cadute in ordine Faenza, Ozzano, Giulianova e Senigallia, e piegato il capo soltanto nelle trasferte di Roseto e delle due al PalaSoujorner di Rieti. La squadra romagnola in estate si è affidata alle cure tecniche di coach Mattia Ferrari, tecnico sceso in B dopo le ultime 7 stagioni in A2 l’ultima delle quali a Casale lo scorso anno finita anzitempo con le dimissioni arrivate con un bilancio in attivo di 8 vittorie in 15 gare.

Rimini è squadra chilometricamente profonda disponendo di elementi di grandi qualità e categoria anche superiore. In occasione dell’ultima uscita (sconfitta in casa della NPC  Rieti) coach Ferrari è partito con un quintetto iniziale composto da Andrea Tassinari in cabina di regia, Andrea Saccaggi e Francesco Bedetti a completare il reparto esterni, Marco Arrigoni e capitan Tommaso Rinaldi ad agire vicino a canestro. Tassinari è un playmaker che la Luciana Mosconi ha avuto lo scorso anno da avversario in maglia Rucker Sanve. Regista puro ma grande potenziale offensivo per il classe ’96 cresciuto nelle giovanili della Virtus Bologna. Per lui una stagione iniziata tardi (per via della sospensione dovuta alle normative antidoping) e finora assestata sul 13.8 punti di media nelle sue 6 presenze. Andrea Saccaggi è attualmente il miglior realizzatore dei romagnoli (14.5 di media) a testimonianza della sua fama di grande attaccante. Lo scorso anno in B ad Agrigento e due stagioni fa in A2 a San Severo.  Bedetti è uno dei senatori della RBR. Classe 1993, al 4°anno in biancorosso, e in queste prime 11 giornate tiene una media di 11.6 punti. Più vicino a canestro agisce Marco Arrigoni, lo scorso anno a Crema dopo un quadriennio vissuto in maglia di Omegna.  L’ala del 1991 ha una media punti pari a 10.1. Centro di ruolo della RBR è Tommaso Rinaldi, al 3°campionato nella sua Rimini, uomo d’area ma anche in grado di colpire con precisione da fuori. Dalla panchina non mancano di certo innesti di qualità. Eugenio Rivali è un play che non ha bisogno di presentazioni avendo alle spalle campionati importanti (classe 1986) gli ultimi 4 tutti in maglia biancorossa. Altro pezzo da novanta è il lungo Stefano Masciadri che è arrivato a inizio di stagione a Rimini dopo una lunga militanza in A2 tra Ravenna, Imola e Bergamo. Per il centro classe 1989 11.1 punti di media finora. Completano le rotazioni di Ferrari due under di grande prospettiva. Il classe 2004, Alessandro Scarponi, è ritenuto uno dei migliori della sua annata a livello nazionale (è inserito al 4°posto nella speciale classifica stilata dal sito specializzato Italhoop). Cresciuto nella Stella Azzurra, Scarponi lo scorso anno ha giocato con grandi cifre nella C Silver emiliano-romagnola di Santarcangelo. Altro giovane interessante è Luca Fabiani, classe 2002 cresciuto a Forlì e negli ultimi due anni a Bassano.  Nel roster anche il bulgaro del 2000, Borislav Mladenov che però convive con un periodo caratterizzato da un infortunio.

Così Emanuele Pancotto presenta la prossima avversaria della Luciana Mosconi Ancona.
“L’ultima partita dell’anno solare, ci vedrà affrontare nello storico PalaFlaminio una delle maggiori accreditate al salto di categoria. Rimini è una squadra profonda, costruita con giocatori di spicco per la Serie B. I giocatori di maggior talento sono Tassinari e Saccaggi, elementi con un enorme potenziale offensivo, Rivali e Bedetti, giocatori di grande esperienza, ormai radicati da anni nel progetto riminese, al pari del lungo Rinaldi. Un “4” che è sceso dall’A2 come Masciadri e Arrigoni, giocatore importante per questa categoria. Completano il roster a disposizione di coach Ferrari, gli under Mladenov, Fabiani e Scarponi. Sarà una partita molto difficile, giocheremo in un’ambiente caldo contro una squadra che sicuramente vorrà riprendere il cammino dopo la sconfitta a Rieti contro la NPC. Noi, veniamo da due vittorie esterne consecutive in una settimana, siamo in un momento sicuramente positivo, ma sappiamo il valore di Rimini. Abbiamo preparato la partita cercando di focalizzarci sulle loro esecuzioni offensive e nelle bravura che hanno nelle letture, sia nei singoli giocatori sia nella squadra. Sarà l’ennesima battaglia, contro una pretendente alla vittoria finale, ma con la voglia di provare a mettere intensità in ambedue i lati del campo, per provare a portare a casa i due punti.”

 

 

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.