I nostri avversari: Goldengas Senigallia

Terzo derby stagionale per la Luciana Mosconi Ancona che dopo i successi contro Montegranaro e Jesi vuol continuare a vincere anche contro la Goldengas Senigallia nell’appuntamento di domenica 5 dicembre alle ore 18.00 sul parquet del PalaPanzini. Test sicuramente più proibitivo per i ragazzi di Coen che vanno in casa di una delle squadre più in forma del momento e in grande fiducia dopo aver portato a quattro la serie positiva grazie al successo sul campo di Cesena ottenuto nell’ultimo turno.
Dopo un inizio complicato con due k.o nelle prime due giornate (in casa con Roseto e in trasferta contro NPC Rieti) il cammino dei senigalliesi è stato caratterizzato da 6 vittorie nei successivi sette incontri. A partire dalla terza giornata (in casa contro Jesi) la Goldengas ha iniziato a carburare. Vittoria subito dopo contro Giulianova e il k.o. di Rieti, stavolta sponda Real Sebastiani. Il mese di novembre è stato fantastico per i biancorossi: vittoria contro Teramo, poi il colpo a Civitanova e nuovamente o.k in casa contro Ozzano. Domenica scorsa a Cesena è arrivato il poker di vittorie di fila e l’aggancio a quota 12 punti alla Luciana Mosconi in attesa del derby.

La squadra senigalliese in estate ha cambiato pelle. Dietro la scrivania nel ruolo di DS è tornato Federico Ligi, in panchina è rientrato nelle Marche dopo anni trascorsi in Trentino il pesarese classe 1976 Andrea Gabrielli che ha come vice il confermato Andrea Peverada. Le statistiche individuali della squadra delle prime 9 giornate vedono primeggiare l’ala del 1998, Lorenzo Varaschin (15.4 punti e 7.4 rimbalzi di media) arrivato da una buona stagione in B a Cremona dopo un biennio a Orzinuovi con vittoria del campionato e successiva esperienza in A2. Altro punto di riferimento del roster senigalliese è la guardia del ’91 Filippo Giannini che viaggia a 12.7 punti di media ed è anche il miglior tiratore da tre punti di Gabrielli. Elemento di categoria che sta confermando sulla Spiaggia di Velluto le sue doti di uomo d’attacco come ha saputo fare negli anni passati a Olginate, Empoli e Bottegone. Playmaker titolare è Marco Giacomini, al quinto campionato in maglia biancorossa e neo capitano della Goldengas dopo l’addio in estate al senatore Pierantoni. Il regista pesarese ha finora 10.2 punti e 5.2 assist a uscita. Elemento di grande esperienza è Luca Bedetti. Classe 1989, con una media di 8.6 punti e 5.2 rimbalzi a uscita, l’esterno romagnolo arriva da una stagione a Palermo dopo i due anni di Rimini. Pescara, Santarcangelo, Ravenna, Orzinuovi e Cento nel curriculum di questo giocatore che è uno degli elementi più pericolosi per la Luciana Mosconi. A chiudere il quintetto di partenza c’è il lungo Alberto Bedin, uomo d’area con centimetri e peso al suo primo anno da senior (classe ’99). 8.8 punti e 7.4 rimbalzi per il centro che nell’ultima stagione era ad Ozzano e l’anno prima si è diviso tra Olginate e Cento. Coach Gabrielli lo conosceva già avendolo avuto con lui a Riva del Garda nel 15/16. Dalla panchina esce il dinamismo di Francesco Gnecchi, guardia del ’99 arrivata a Senigallia dopo due anni a Cecina, l’esperienza alla Virtus Siena e quella al College Borgomanero dove ha completato il suo percorso giovanile. Per il figlio d’arte (suo padre Andrea ha giocato anche a Fabriano e Osimo) fino a questo momento 4.9 punti a  partita. Cambio naturale del play è l’under Lorenzo Calbini (a proposito di figli d’arte). Classe 2002, il giocatore pesarese è un prodotto della VL Pesaro che lo mandato a maturare in riva all’Adriatico. Fino a questo momento per lui 2.8 punti in 14′ di impiego medio. Chiude le rotazioni di Gabrielli il lungo Filippo Cicconi Massi. Classe ’95 alla sua terza stagione in maglia Goldengas e tradizionalmente ha sempre fatto molto bene nei derby contro la Luciana Mosconi.

Questa l’analisi del vice coach dorico, Emanuele Pancotto, sul prossimo avversario di Centanni e compagni.
“Senigallia è in un gran momento di forma, oltretutto sul proprio campo ha perso soltanto una volta e contro la capolista Roseto. E’ una squadra organizzata, gioca bene, si passa molto la palla, oltre ad avere giocatori bravi a cercare di correre in contropiede. Giacomini, Giannini e Bedetti, sono i punti di riferimenti sia offensivi che difensivi, Varaschin e Bedin chiudono il quintetto base con il primo, miglior realizzatore della squadra. Dalla panchina escono Calbini, Gnecchi e Cicconi Massi, pronti a dare il loro contributo. La chiave della partita sarà quella di cercare di fermare la loro corsa in campo aperto, aumentando l’attenzione difensiva, anche a difesa schierata. Noi veniamo da una sconfitta casalinga e abbiamo voglia di riscatto. Ci stiamo allenando con grande energia ed attenzione, pronti e vogliosi di riprendere il nostro cammino fino a questo momento più che positivo. Sappiamo che sarà una “battaglia” come del resto tradizione vuole che sia contro Senigallia. E questo deve essere la spinta per trovare ancora di più le motivazioni per portare a casa questi due punti fondamentali per il nostro futuro immediato.”

Sono due gli ex della partita ed entrambi giocano oggi nella Luciana Mosconi Ancona. Il capitano della Luciana Mosconi Ancona, Simone Centanni, ha giocato a Senigallia nella stagione 10/11 collezionando 24 presenze. Ricordi decisamente più vivi per Simone Pozzetti che ha vestito i colori biancorossi nelle ultime due stagioni. 22 presenze (9.3 punti e 6.8 rimbalzi) nel campionato di B 19/20 e cifre ancor migliori l’anno seguente con 11.8 punti e 9.2 rimbalzi nelle sue 24 gare giocate nella Goldengas edizione 20/21.