Finalmente si parte. E’ ora di Janus-Luciana Mosconi Ancona

41 giorni di attesa, allenamenti, sudore e speranze. La Luciana Mosconi Ancona si appresta a chiudere il countdown verso l’inizio di campionato dopo un mese abbondante di preparazione. Squadra con tante novità a partire dalla guida tecnica, una preseason che è stata soprattutto utile ad amalgamare il gruppo per farlo trovare pronto allo start. Avversario non certo dei più morbidi, ammesso che ce ne siano nel Girone C riconosciuto ormai da più parti come il più duro dei quattro dell’intera Serie B. I dorici percorreranno la SS76 fino a Fabriano dove ad attenderli c’è la rinnovata Janus di coach Lorenzo Pansa pronta ad affondare le mani sul campionato che la vede giustamente tra le favorite della vigilia.
La Luciana Mosconi non ha avuto una preseason delle migliori dal punto di vista delle assenze. A conti fatti saranno stati una manciata gli allenamenti dove coach Paolo Regini ha avuto tutti gli effettivi a sua disposizione. Non pochi infortuni hanno infatti tormentato lo spogliatoio anconetano a partire da quello di Francesco Quaglia, che ha disputato soltanto la metà di preparazione per via del problema muscolare al polpaccio che lo ha afflitto sin dal primo giorno all’ombra del Conero. Non ha potuto lavorare al massimo anche capitan Michele Ferri, che ha condiviso i primi giorni nella sua nuova squadra con una infiammazione al ginocchio. Ultimi in ordine temporale i problemi fisici per Marco Timperi, per il quale il dolore alla spalla sinistra per una botta fortuita rimediata nell’ultimo test amichevole si è risolto fortunatamente in un paio di giorni, e Lorenzo Baldoni che rimane in dubbio per il battesimo del PalaGuerrieri a causa di un guaio muscolare al gluteo. Ad aggiungersi alla lista degli infortunati anche coach Regini che ha saltato l’allenamento del venerdi sera per un febbrone da cavallo che lo ha costretto suo malgrado al riposo forzato. Infortuni si, ma anche elementi in forma. Il precampionato ha detto che Niccolò Rinaldi può essere davvero l’arma in più di questa  Luciana Mosconi specie dalla cintola in su. Offensivamente parlando il riminese ex Caserta ha dimostrato davvero un grande potenziale. Con lui anche Simone Centanni che i tifosi anconetani non scoprono certo ora e dal quale si attendono soltanto che continui a mitragliare le retine avversarie come ha fatto nell’ultima stagione dove si è laureato capocannoniere dell’intera Serie B.
A Fabriano sarà durissima contro un avversario che vuole davvero arrivare molto lontano e che confida nell’apporto del suo pubblico in grado di essere davvero il 6°uomo.
La squadra di Regini si è allenata con regolarità per tutta la settimana che ha preceduto il debutto. Lavori in palestra chiusi con la rifinitura del sabato mattina svolta sul parquet del Palascherma. Partenza per Fabriano fissata per le ore 15.00 di domenica al seguito è annunciato un buon numero di tifosi.

 

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.