Coach Coen e i primi nomi del roster “Siamo partiti bene”

Prime tre caselle completate e posate le pietre su cui nascerà la nuova Luciana Mosconi Ancona. La Società dorica ha subito fatto fede alla filosofia che vuole un organico maggiormente radicato su giocatori della città e del territorio e che abbiano quindi grandi ulteriori motivazioni nel vestire la maglia bianconeroverde. Ecco allora che le firme di anconetani doc come Simone Centanni, Lorenzo Panzini e Simone Pozzetti, unite a quella di coach Piero Coen, rispecchiano fedelmente il nuovo credo che la Luciana Mosconi Ancona versione 21/22 ha deciso di sposare.  Primi tre nomi e prime considerazioni del tecnico dorico, da pochi giorni al pilotaggio della cabina di comando della nuova Luciana Mosconi e immerso a piene mani nella costruzione della squadra.

Coach, i primi tre nomi hanno fatto inevitabilmente già rumore nella piazza, avverando in fondo dei desideri di chiunque ami il basket ad Ancona. Quali sono le tue principali considerazioni?
Direi che siamo partiti bene, coerenti con quello che ci siamo proposti. Stiamo parlando di tre giocatori che rappresentano il meglio che abbiamo ad Ancona, eccezion fatta ovviamente per i vari Pajola e Polonara. La Societa è partita con le idee chiare mantenendo fede a quello che c’eravamo detti. Sono tre firme importanti per tutto il sistema e per la squadra che sta per nascere.”

Analizziamo brevemente i primi tre giocatori della nuova Luciana Mosconi. Simone Centanni lo hai avuto con te a Recanati appena ventenne e lo ritrovi oggi uomo e addirittura padre di famiglia.
“Simone lo ritrovo oggi uomo e per lui credo che quest’anno possa essere una bella sfida. Quella di cercare di scoprire nuove attitudini e nuove abilità. Questo deve essere il suo intento perché il fatto che lui sappia fare canestro lo sappiamo tutti. Potrebbe essere dunque un anno particolare alla ricerca proprio di queste nuove prospettive all’interno della squadra.”

L’unico dei tre che non hai mai avuto al tuo servizio è Lorenzo Panzini. In più di un’occasione le vostre strade si sono sfiorate durante le trattative estive ma mai incrociate veramente. Ora finalmente potete lavorare insieme.
E’ vero. Più volte ci siamo avvicinati ma alla fine non c’è stata mai l’opportunità di stare insieme e quindi anche per questo sono molto contento. Lorenzo è un giocatore che apprezzo molto e quello che ha dimostrato nella sua carriera parla per lui.”

Simone Pozzetti lo hai avuto quando lui era poco più di un ragazzino. Da quel 2008 dopo 13 anni anche lui adesso è uomo e diventato giocatore di categoria.
Simone è stato molto bravo perché è andato sempre in crescendo fino agli anni scorsi in cui ha anche forse sorpreso un po’ gli addetti ai lavori andando oltre anche a quello che magari si poteva prevedere. Alcuni colleghi che ho sentito hanno espresso grande considerazione e apprezzamento per quello che ha fatto. Averlo con noi quest’anno sarà molto interessante e utile.”

Incastonate le prime tessere del nuovo mosaico il lavoro non mancherà di certo nei prossimi giorni. Come procederanno ora le opere di costruzione e di completamento della squadra?
Sono giorni molto caldi. Stiamo valutando alcune situazioni e spero che nella prossima settimana alcune di queste possano definirsi.”

Abbiamo già una data di inizio della preparazione?
”Dipende dall’inizio del campionato non ancora ufficiale. Se dovesse essere confermata la data del 4 ottobre di cui si parla potremmo iniziare orientativamente verso la metà di agosto rispettando dunque le canoniche 7 settimane di preparazione. Anche questo sarà definito nelle prossime settimane.”

 

Leave a Reply

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.